mercoledì 25 novembre 2009

Cerchi nel grano: Domande dai lettori (3)

L'autore di questa domanda replica:

Egr.sig. Grassi, io non la conosco, ma suppongo che pure lei faccia parte del Cicap.
Ognuno di noi e' libero di pensare cio' che vuole, di fronte a fenomeni tanto strani, (mi riferisco ai crop circles). Pero' asserire che un uomo armato di una tavola, riesce a fare delle vere e proprie opere d'arte, mi sembra un modo come un altro per eludere la questione!

Tornando ai CC, ne ho visto unaltro che riporta fedelmente un disegno di Nazca,(immagino che sappia a cosa mi riferisco).
Pure quelli sono opera degli uomini? E, se si', che funzione avevano?

Le vorrei ricordare,che tempo fa fu commissionata ad una casa automobilistica, di riprodurre (nel grano), con l'uso delle tavole,il disegno di una vettura estremamente semplice.Quello che ne venne fuori ,fu una cosa molto deludente!

Ora lei dice di avere visto il disegno,a cui facevo riferimento, prima dell'esecuzione, perche' non ha documentato l'esecuzione stessa?, visto che conosce i suoi autori?
Sarebbe un bel modo perstrappare il velo che circonda questi avvenimenti!

Si, anche io faccio parte del CICAP, sono un socio effettivo.

Un uomo armato di una tavola non riuscirà sicuramente a fare i crop circle (ma Doug Bower era in grado di farlo, ci ritornerò) così come siamo abituati a vederli oggi.
Nessuno vuole eludere la questione, l'ho spiegato e raccontato tantissime volte, ma se non mi conosce è chiaro che non ha idea di che cosa il CICAP dica realmente sull'argomento.

Riprendo quello che ho scritto qui:
Quindi ricapitoliamo, assi e funi?
No, piedi per tracciare le linee di costruzione, metri a nastro, strumenti per marcare il terreno (ad es. bandierine numerate, dischetti numerati o qualsiasi altro mezzo di fantasia che possa servire allo scopo) e infine assi per appiattire il grano.
Tutto questo e’ illustrato in questo post in cui c’e’ anche il video di una delle poche formazioni che ho eseguito pubblicamente.

Circa la formazione Nazca-style immagino sia questa del 2009:


Quanto quella formazione sia una replica fedele dell'hummingbird di Nazca, ho dei forti dubbi:



Certamente i disegni di Nazca sono opera degli uomini, francamente sulla funzione la rimando ad altri esperti, di certo non erano piste di atterraggio per astronavi aliene.

Inoltre mi ricorda la formazione fatta realizzare dalla Mitsubishi nel 1998 al Team Satan, ecco l'immagine tratta dal sito dei creatori:


Ecco un'altra immagine tratta da un altro sito:


Dice che era il disegno di una vettura estremamente semplice, francamente non capisco in base a quale logica si possa dire una cosa del genere.
Un disegno di quel tipo, non basato su geometrie circolari (come sono praticamente tutti i crop circle) è molto più difficile da realizzare e che il risultato sia stato deludente è opinione sua.

Circa il fatto di documentare l'esecuzione di una realizzazione, riporto un commento che ho scritto in questo mio post:
Ciao Mattia,
in realtà non è vero, nel mio caso ho fatto due formazioni videoriprese (Voyager, Top Secret) e fotografate.
Ma ce ne sono decine e decine, basti pensare alla burla del Today del 1991 nei confronti di Pat Delgado. La storia dei cerchi è piena di formazioni videoriprese e fotografate, non so perché (è retorica) vengono sempre ignorate.

Per risponderti però, voglio semplificare ed elimino il problema della volontà filosofica di rimanere nell'anonimato del circlemaker (spiegarlo qui richiede un po' di tempo).

Distinguiamo quindi due casi:
1) formazione illegale (la normalità)
2) formazione legale (in accordo con il proprietario)

Nel caso (1) io circlemaker non posso e non voglio rivelare la paternità dell'opera, se lo facessi sarei perseguibile perché ho commesso un'azione illegale.
Ecco spiegato perché nessuno rivendica la paternità della propria opera, sarebbe come svaligiare una gioielleria e poi andare alla polizia a dichiarare di averlo fatto.


Nel caso (2) se io circlemaker volessi provare al di là di qualsiasi dubbio da parte dei believers di essere stato l'autore della formazione, allora sarei comunque nella posizione paradossale in cui si trova ora Remko Delfgaauw nei confronti dei forgioniani.
Devo videoriprendermi dall'alto di notte per tutto il tempo dell'esecuzione (5, 6, 7 ore...) accollandomi dei costi onerosissimi? Non ci penso nemmeno, non credo che Remko Delfgaauw l'abbia fatto e se l'ha fatto gli faccio i complimenti.
Devo videoriprendermi dal basso di notte per tutto il tempo dell'esecuzione (5, 6, 7 ore...)? Questo si espone sempre a quello che leggiamo nei commenti dei believers, dal basso non si dimostra nulla.
E comunque si potrebbe sempre dire che è un video registrato dopo, montato ad arte, etc.

Questo rientra nei paradossi in cui ci si caccia quando si affronta la questione cerchi.

Riflettiamo un attimo, agli accaniti believers/complottisti a nulla possono valere le mille prove dell'avvenuto sbarco sulla luna, continueranno sempre a dire che non basta.

Nel caso dei cerchi la situazione è analoga, però se uno volesse veramente (ma deve proprio avere una voglia pazzesca di farlo), un modo per mettere a tacere tutti c'è.
Si tratta di trovare un modo per certificare che il progetto/disegno su carta della formazione, era già esistente in tempi sufficientemente precedenti rispetto alla realizzazione.
Si può andare da un notaio (con i soliti costi! ma poi per chi fare questi ulteriori sforzi?) con il disegno qualche mese prima di realizzarlo e farsi certificare l'esistenza del documento per poi sbandierare il certificato del notaio dopo.
Prova a immaginare se questo potrebbe avere una validità per quelle persone che non vogliono rassegnarsi... il notaio è un compare, si sono messi d'accordo, etc.

Un altro sistema più facile, poco dispendioso in termini di soldi ma che comunque richiede uno sforzo di volontà e di energie organizzative notevole è qui:
http://www.circlevault.org/

Il problema è che si deve proprio avere una volontà fuori dal normale per accollarsi tutti questi sforzi da "regalare" a persone che non hanno la minima voglia di sforzarsi per niente con un'inerzia mentale spaventosa.

E poi se per caso venisse acclarato che la formazione è realmente tua, la reazione sarebbe "bella schifezza, si vede che è umana e che l'hai fatta tu".

In realtà la cosa più bella per un circlemaker è proprio tacere e ascoltare o leggere le mille leggende che sbocciano sulle proprie opere, è una soddisfazione impagabile oltre che il raggiungimento di una consapevolezza totale sul perché della nascita del mito dei cerchi.

Hai letto cosa ha risposto Remko Delfgaauw a Forgione?

Hi Adriano,
Thank you for your reaction. We are right now working on a "making of" documentary which will answer your questions.
The fact that you doubt whether we would be able to make this is in fact the biggest compliment you could give us.
Best regards and take care,
Remko Delfgaauw
-- XL D-SIGN
www.xld-sign.com

Io ho scritto molto per togliere il velo che circonda questi avvenimenti, la prego di leggere e studiare almeno tutto il materiale che ho pubblicato in prima persona qui e insieme ad altri collaboratori qui.

Cordiali saluti


Francesco Grassi

6 commenti:

Claudio Casonato ha detto...

Francesco... sempre a coprire le visite degli alieni, eh?

Pagano sempre in cristalli di bilitio?

Bel lavoro, ed a presto.

PS: Primo!

Francesco Grassi ha detto...

E' dura la vita di noi MIB, oops...

Nome: gg ha detto...

Sono da tempo un simpatizzante del CICAP e seguo con grande interesse il Suo blog: eccellente!
Continui così!
Grazie.
Giuseppe

Francesco Grassi ha detto...

Grazie gg, di cuore.
Non godendo di consensi popolari nello scrivere in maniera critica di questi argomenti, riempie di gioia il sapere che c'è qualcuno che apprezza veramente e che sprona nel continuare.
Tanti rimangono silenziosi, ma in alcuni casi - come il suo - l'apprezzamento diventa palese e questo è sicuramente impagabile.
Grazie mille, continui a seguire me e tutto il CICAP.

Mousse ha detto...

Francesco, un altro metodo per certificare la "paternità" di qualcosa, più economico di un Notaio è autospedirsi una busta assicurata con avviso di ricevimento e tenerla chiusa e sigillata.

Francesco Grassi ha detto...

Mousse, grazie del suggerimento.
Il problema poi sarebbe quello di aprire la busta davanti alle persone che dovrebbero prendere atto delle informazioni contenute dentro. Senza contare che con tutte le manipolazioni da illusionista che potremmo fare, sarebbe facile dire che abbiamo barato.
Comunque grazie, si è un'altra possibilità.